preparazione prove fisiche esercito

Vuoi prepararti per affrontare al meglio le prove fisiche del concorso nella Marina Militare?

Allora non sottovalutare l’importanza della preparazione atletica. Solo chi è adeguatamente preparato riuscirà a superare le prove di efficienza fisiche previste nel bando di concorso.

Visita la pagina dei servizi e mettiti in contatto con un personal trainer professionista per allenarti in prossimità del concorso oppure partecipa al corso di preparazione fisica concorso Marina Militare più vicino alla tua città.

Per partecipare al corso compila il modulo di contatto in fondo alla pagina. Sono previsti sconti e prezzi vantaggiosi per studenti.

Preparazione fisica per il concorso nella Marina Militare

Il corso di preparazione fisica per il concorso nella Marina Militare prevede 4 ore di lezioni pratiche con istruttori e preparatori atletici specializzati per imparare e/o migliorare la corretta esecuzione degli esercizi previsti durante le prove di efficienza fisica.

Alla fine dell’esercitazione ci sarà una simulazione delle prove previste dal bando di concorso.

Bisogna precisare che le prove fisiche del Concorso VFP1 Marina si differenziano in base al settore d’impiego: “CEMM anfibi” o “CEMM incursori” e “CEMM palombari”. Vediamo nello specifico in cosa consistono le prove fisiche concorso VFP1 Marina per il settore d’impiego Anfibi.

Prove fisiche Marina Militare

Diamo un occhio ai test fisici Marina Militare. Quali sono le prove fisiche previste nel concorso?

Per i concorrenti che vogliono entrare nella Marina Militare come VFP1 nel settore d’impiego anfibi, le prove di efficienza fisica della Mariana Militare sono suddivise in due gruppi: test ginnico e test di nuoto.

Durante il test ginnico i candidati devono affrontare:

  • trazioni alla sbarra: minimo 3, da eseguire nel tempo massimo di 1 minuto;
  • addominali: minimo 40, da eseguire nel tempo massimo di 2 minuti;
  • corsa piana di m. 5.000, da eseguire nel tempo massimo di 28 minuti.

Durante il test di nuoto, invece, devono affrontare:

  • prova di nuoto m. 25: nuoto con stile a libera scelta, tra quelli riconosciuti dalla F.I.N. (Federazione Italiana Nuoto) che prevedono la partenza con tuffo da blocco di partenza, mantenendo sempre lo stesso stile, da eseguire nel tempo massimo di 30 secondi;
  • prova di galleggiamento: galleggiamento stazionario in posizione verticale per almeno 20 secondi;
  • prova di apnea: nuoto in apnea per almeno 4 metri.

Contatti

Richiedi maggiori informazioni compilando il modulo di contatto sottostante. In alternativa manda una mail a [email protected], chiama o manda un messaggio al numero +393290410103 (Giulio).

Domande, info e prenotazioni

I dati personali sono trattati secondo il Decreto Lgs 196/2003; è in ogni caso fatto diritto dell’interessato esercitare i propri diritti, nei modi previsti dal "Titolo II art. 7" della legge sopra citata.

Ciao, se ritieni utile questo articolo, ti chiediamo di fornirci il tuo apprezzamento cliccando "Mi piace" sulla nuova pagina facebook. Siamo da poco online ma facciamo del nostro meglio per offrire informazioni e servizi di qualità ai nostri lettori senza pubblicità. Con un piccolo gesto supporterai il nostro lavoro e noi te ne saremo grati. Grazie e buona lettura.

La redazione di Allenamento Completo.it